Intervista a:

Fabio Lovesio Retail Business Development Manager BOARD INTERNATIONAL

 

 

 

 

Parlando di Retail e di Corporate Management in senso lato, quali sono i “pilastri” su cui ogni azienda dovrebbe poggiare?

Se intendiamo come “Corporate Management” in senso lato l’insieme dei processi di analisi, pianificazione e controllo con cui quotidianamente si guida un’azienda, direi che i pilastri sono la Business Intelligence, il Forecasting e il Planning stesso.

Una moderna Business Intelligence deve essere in grado di “assorbire” un quantitativo sempre piu’ grande ed eterogeneo di dati e di organizzarli in modo da trasformarli in informazione utile e significativa per la presa delle decisioni. I report e le analisi sono per lo piu’ centrate ovviamente sul dato del passato di vendita, prezzi, ordini, stock, etc., mentre il Forecasting è il processo con cui i manager cercano di proiettare questo passato e immaginare gli scenari futuri del mercato, della domanda, dei gusti dei consumatori e dei canali con i quali interagiscono.

Di conseguenza, concettualmente, troviamo il Planning: il piano di azione per realizzare gli obiettivi di budget immaginati con il forecast e da monitorare attentamente, in un ciclo senza fine.

Questa descrizione si applica in realtà a tutte le aziende ma nel Retail ha una valenza particolare perche’ la velocità dei processi è notevolmente superiore. La prova è che in molti ambiti la granularità dell’asse del tempo è il giorno o, addirittura, le fasce orarie, quindi le analisi, le previsioni e la pianificazione devono essere rapidamente immaginati, implementati e controllati.

 

Dovendo progettare e costruire tali “pilastri” per un’azienda in ambito retail, quali sono i requisiti funzionali da ricercare nelle soluzioni software attualmente disponibili?

Fondamentale è l’unificazione di questi processi che, seppur separati (Business Intelligence, Forecasting e Planning), concorrono di fatto al “Decision-Making”, la presa di decisioni ragionate: il lancio di una collezione o nuovo prodotto, l’apertura di uno store, i livelli di prezzi, gli ordini verso i fornitori o il replenishment.

Quindi se il fine ultimo è prendere velocemente delle decisioni ponderate e vincenti, l’approccio migliore è di affidarsi a prodotti senza soluzione di continuità fra questi 3 “pilastri” di analisi-previsione-pianificazione.

La soluzione ricercata deve poi essere flessibile dato che gli scenari del Retail sono fortemente dinamici e immaginare di “ingessare” tutto il processo in uno schema non modificabile facilmente (ad esempio nel caso della nascita di un nuovo canale di vendita o di entrata in un nuovo mercato) è altamente penalizzante.

Ultimo attributo fondamentale è la possibilità di adattarsi ai vari schemi di pianificazione, dal momento che un’altra caratteristica molto peculiare del Retail in generale è l’estrema eterogeneità dei processi di planning: è molto raro trovare due aziende che pianifichino con lo stesso processo/workflow e le medesime metriche. Per questo motivo, la necessità di “confezionare” progetti “ad hoc” rispetto all’adozione di template preconfigurati.

 

Come si posiziona BOARD International rispetto a questi requisiti?

A fronte di questi requisiti BOARD International propone un approccio fortemente innovativo, frutto della traiettoria di sviluppo della Piattaforma software “BOARD” che si posiziona fra i leader nell’arena delle soluzioni di Business Intelligence, Predictive Analytics e Planning. Dal 1994, anno della sua concezione, la Piattaforma include “by design” le funzionalità delle tre aree sopracitate, differenziandosi quindi dai competitor che le coprono con prodotti e sovente tecnologie diverse.

Questa versatilità consente, per esempio, di creare scenari di simulazione multipli (prendendo in considerazione diverse ipotesi di partenza) e di compararli con l’aiuto di grafici e statistiche. Il tutto in un unico processo “All-in-One”, rendendo il decision -making estremamente più efficacie.

BOARD si presenta sotto forma di “toolkit” con cui è possibile implementare il processo desiderato, senza i compromessi di un modulo preconfigurato, partendo da una ricca “biblioteca” di esempi reali, derivanti da i progetti già realizzati presso i numerosi clienti che in questi anni ci hanno dato fiducia e hanno migliorato il loro processo di Merchandise, Category, Assortment Planning e del loro relativo workflow.

 

© 2017 Brainz s.r.l. - All right reserved

Designed and Developed by Brainz Italy SRL.