Intervista a:

Mario Davalli Country Manager Eastern & Southern Europe Cegid

 

 

 

 

Shopping è la nuova piattaforma per il Retail firmata Cegid che dà pieno valore all’esperienza in store e alla shopping experience omnichannel. In termini concreti, quali sono i benefici per i retailer?

Uno dei punti di forza di Shopping è che riesce a combinare tutti i possibili scenari omnicanale in un’unica transazione e applicazione POS. Qualunque sia la preferenza del cliente, che ordina sul web e ritira in negozio, alla spedizione/consegna a un altro indirizzo, Shopping può soddisfarla. A cominciare dal modulo “cataloging”, che consente ai sales associate di accedere, tramite tablet o smartphone, all’intero catalogo degli articoli del brand. Per esempio, possono mostrare a una cliente a cui non piace il colore di un capo, altri modelli o materiali disponibili, anche se non sono presenti in negozio. Il sales associate, consultando il catalogo, si trova a disposizione tutte le caratteristiche tecniche e stilistiche del prodotto, avendo in questo modo tutti gli strumenti per vendere il valore del brand al cliente finale. Ha anche la possibilità di prendere nota dei commenti dei clienti sui prodotti proposti, ed in questa maniera il brand può capitalizzare tutte queste informazioni a livello aziendale. Con questo sistema, è possibile visualizzare l’intero inventario di negozi, magazzini e reti distributive in tempo reale. Se a un potenziale cliente piace un articolo che non è disponibile nella sua taglia, avrà la possibilità di acquistarlo in quel punto vendita sullo stock di un altro negozio del brand, in modo che questo non veda mai sfumare una vendita. Anche negli store con superfici limitate, gli addetti alle vendite possono far vedere ai clienti l’intera linea di prodotti, incluse le novità. L’accesso illimitato allo stock totale della azienda è un modo per aumentare il valore della transazione e, quindi, la probabilità che il cliente trovi sempre quello che cerca invece di rivolgersi alla concorrenza.
Per citare un esempio, anche un noto brand di alta gioielleria ha adottato la soluzione nella sua boutique di Parigi. La parte di “cataloging” consente di presentare ai propri clienti anche alcuni pezzi unici, che non sono in boutique per motivi di sicurezza o perché sono stati dati in prestito per una sfilata.

 

Quali sono gli altri vantaggi per il personale nel punto vendita, e, di conseguenza, per il cliente finale?

Sicuramente la gestione del “clienteling”, che consente al sales associate di vedere a colpo d’occhio le interazioni di un cliente con il brand, grazie a una timeline. Gli acquisti in negozio, online, i cestini abbandonati sul sito web, ma anche le interazioni con l’azienda sui social media. Nella stessa transazione, è possibile integrare un prodotto prenotato online e con un articolo scelto direttamente nel negozio,per esempio. Così facendo, l’addetto alle vendite non ha più bisogno di elaborare queste operazioni separatamente da fonti diverse e, perdendo meno tempo, può concentrarsi su ciò che è veramente importante ovvero modellare esperienze di shopping su misura, abbattere le barriere all’acquisto, e assicurare al brand la conclusione delle vendite sempre e ovunque. Questa nuova tecnologia segna la fine dell’approccio di vendita aggressivo e generico in favore di un’assistenza più empatica e consigli commisurati agli interessi personali, con evidenti benefici e soddisfazione anche del cliente.
Anche in questo caso posso citare un esempio concreto: 14 anni fa, Vilebrequin si rivolse a Cegid per dare supporto alla forza vendita e risolvere i problemi di approvvigionamento, inventario, consegne e fatturazione. Grazie al modulo di “clienteling”, in Vilebrequin oggi il personale nel punto vendita ha accesso allo storico delle informazioni sui clienti registrati online, con un duplice vantaggio: prevedere le loro esigenze collaterali e fornire una visione a tutto tondo della customer base.

 

Il 7 febbraio avete aperto le porte del nuovo Cegid Innovation Store di Lione, uno showroom dedicato alle tecnologie per il retail. Di cosa si tratta esattamente?

Il Cegid Innovation Store è uno showroom connesso che racchiude tutte le innovazioni più recenti elaborate da noi e dai nostri partner per offrire una customer experience e un percorso di acquisto ottimali. Ormai è chiaro: il cliente non ha più bisogno di andare in negozio, deve volerci andare. In questo contesto moderno, il punto vendita è diventato un punto focale per la consulenza di esperti venditori che propongono al meglio i valori del brand. Sempre più i retailer dovranno affidarsi alle soluzioni digitali per armare i sales associate con gli strumenti pertinenti per tenere il passo con il cambiamento delle abitudini di acquisto e conquistare i clienti; non a caso, in Cegid, per riferirci allo staff di vendita parliamo di brand ambassadors: questi devono rappresentare gli stessi valori del brand, conoscere perfettamente i prodotti e possedere ottime capacità relazionali. Anche il concetto di omnicanalità è superato, oggi la parola d’ordine è “commercio unificato”, dove online e offline convergono e i touchpoint nel percorso di acquisto sono sempre più numerosi. In questo contesto, è chiaro come un brand retail debba disporre di strumenti adeguati che consentano di offrire ai clienti la miglior customer experience possibile e il Cegid Innovation Store rappresenta proprio ciò che uno store efficiente deve essere: un hub connesso, al centro di un ecosistema unico in cui confluiscono dati di diverso tipo, come il traffico di clienti, una gestione corretta della merce e l’elaborazione di informazioni dettagliate sul percorso di acquisto, online e offline. Siamo molto orgogliosi di questo progetto e ogni anno molti professionisti internazionali del retail visitano il nostro Cegid Innovation Store per scoprire come aumentare il valore del loro business, alimentare le conversioni in-store e ovviamente contribuire alla crescita della loro azienda.

© 2017 Brainz s.r.l. - All right reserved

Designed and Developed by Brainz Italy SRL.